Intermezzi Blog!

Intermezzi al Bibliolandia BooK Day

Domenica 19 giugno dalle ore 15 a mezzanotte a Capannoli (PI), presso il parco della Villa Baciocchi, saremo presenti con un gazebo al Primo Bibliolandia Book Day, festa a sostegno delle biblioteche e degli archivi, ideata e animata a titolo volontario dai bibliotecari della rete Bibliolandia.

Ci saranno: letture animate, attività ludiche, presentazioni di libri, mostre, musica, mercatino del libro usato, esposizione delle associazioni e dell’editoria locale.

Partecipate!

Questo il Manifesto dell’iniziativa:

PERCHE’ UNA GIORNATA DEDICATA ALLE BIBLIOTECHE

Molti servizi e istituzioni culturali stanno vivendo un passaggio non facile della loro storia secolare a causa della riduzione delle risorse.
Tra questi servizi ci sono le biblioteche e gli archivi.
Le biblioteche recano un contributo fondamentale alla conservazione della memoria e del patrimonio culturale, allo sviluppo delle potenzialità individuali, alla diffusione della conoscenza, alla ricerca scientifica, alla crescita del paese, alla democrazia.
Per reagire a questa situazione di disagio, per garantire la qualità dei servizi, la Rete Bibliolandia ha deciso di promuovere una giornata di sostegno della lettura, delle biblioteche e degli archivi, invitando i cittadini e le associazioni della provincia di Pisa (e non solo) a partecipare, a collaborare, ad essere a fianco di questi servizi e degli operatori che li animano.
Il BIBLIOLANDIA BOOK DAY è una festa organizzata e animata, a titolo volontario, dai bibliotecari della Rete, in collaborazione con la Regione Toscana, la Provincia di Pisa, l’Unione Valdera, il comune di Capannoli, e tutte le associazioni di volontariato e i singoli cittadini che hanno sottoscritto o si riconoscono in questo manifesto.

GLI OBIETTIVI CONDIVISI

Affermare la centralità della cultura nelle politiche nazionali e locali come strumento reale di crescita civile ed economica
Sostenere la lettura e la ricerca.
Mantenere servizi bibliotecari e archivistici al più alto livello qualitativo.
Creare e mantenere forti legami tra lettori, ricercatori e servizi bibliotecari e archivistici.
Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di investire risorse nelle biblioteche e negli archivi. Ottenere un sostegno attivo per far funzionare al meglio biblioteche e archivi.